Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Ateneo / Sedi e strutture / Sistema Museale di Ateneo / Strutture / Museo Bernardo Terio / Museo Faunistico "Bernardo Terio"

Museo Faunistico "Bernardo Terio"

Il Museo Faunistico “Bernardo Terio”, istituito con finalità scientifiche, didattiche ed educative, è curato da un Consiglio Direttivo presieduto dalla Prof.ssa Letizia Passantino.

Il Museo è aperto al pubblico su prenotazione scrivendo all'indirizzo letizia.passantino@uniba.it 

Nasce nel 1986 presso l’allora Istituto di Anatomia Normale e Biologia Veterinaria dell’Università degli Studi di Bari con il supporto del Consiglio di Amministrazione e prende il nome da un illustre zoologo, fra i fondatori dell’ex Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Ateneo di Bari.

Panoramica

Attualmente il Museo afferisce al Dipartimento dell’Emergenza e dei Trapianti di Organi (DETO) ed è ubicato presso il Campus di Medicina Veterinaria in Valenzano (Ba).

Tigre 

Espone una raccolta di scheletri ed animali imbalsamati sia domestici che selvatici, soprattutto di uccelli e mammiferi, inclusi diverse specie presenti negli elenchi CITES, regolarmente denunciati agli uffici competenti.

 Coccodrillo

Fra gli esemplari esposti, provenienti da diverse aree geografiche, sono presenti: il casuario, il marabù, l’avvoltoio, il cavallo della steppa,  il gruppo dei grandi felini (tigre, leone, leopardo, ghepardo, lince, caracal) nonché la fauna rappresentativa del territorio italiano (gallina prataiola, volpe, faina, donnola, caprioli, caretta caretta, aironi, gheppio,  fenicottero rosa, cicogna, etc.).

Afferisce al Sistema Museale di Ateneo dell'Università degli Studi di Bari Aldo Moro (SiMA) dal 2016. 

Tartaruga

Altre foto dell'Inaugurazione.

Pubblicato il: 20/12/2017  Ultima modifica: 04/03/2020