Strumenti personali

Logotipo di UniBa

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Ateneo / Sedi e strutture / Sistema Museale di Ateneo / Strutture / Informatica / Raccolta museale del Dipartimento di Informatica

Raccolta museale del Dipartimento di Informatica

La raccolta museale del Dipartimento di Informatica dell'Università di Bari Aldo Moro (DIB), gestita dal 2006 dal Prof. Stefano Ferilli, è in corso di catalogazione ed allestimento, con pezzi propri o donati da privati. Alcuni sono in attesa di collocazione per mancanza di bacheche e di una stanza dedicata. Hanno contribuito il CISMUS per lo spostamento dei pezzi ingombranti, il DIB per le bacheche, studenti/docenti/privati (Artificial Brain Srl) per il sito.


La raccolta include pezzi, software e manualistica di rilevanza storica o tecnica. Si citano la Olivetti Programma 101 (considerata il primo concetto di personal computer), il Rockwell AIM-65, l'Apple II, i Digital VAX, PDP/8 e PDP/11, il Selenia GP-160, un mainframe IBM 6990.
L'esposizione si snoda lungo i vari piani del Dipartimento, con particolare enfasi sugli atri del piano Terra e sulla zona antistante la Sala Consiglio al VII piano.

Il sito per l'esposizione virtuale è a cura degli studenti/docenti/privati (Artificial Brain Srl): http://lacam.di.uniba.it/must/

Referente scientifico: Prof. Stefano Ferilli

Pubblicato il: 20/12/2017  Ultima modifica: 27/07/2018